Mors tua, vita mea

Ferragosto, ho lasciato Rouen per la costa. Avevo voglia di mare e mi sono trovato in mezzo alla guerra, ben presente 62 anni dopo. Tutto ricorda l'operazione Overlord, il D-Day, sulla costa. In ogni paese è un gran sventolare di bandiere alleate, cartelli con itinerari, musei e memoriali, oltre a qualche vestigia dell'orrore che affiora, tra la campagna e il mare della tranquillità.

Argomenti: 

Vigilia di Ferragosto, a Rouen

Rouen

Il tabacco Gauloises l'ho trovato a 50 km da Parigi. E' stato come ritrovare un amico dove ti aspetti l'imponderabile, ma non lui. E l'ho lasciato in silenzio, fino alla prima destinazione, Rouen. Lo rollo all'Agorà café, prima sosta dopo una passeggiata in questa cittadina di provincia densa di sorprese. Svoltando da Notre Dame, mi imbatto in Rimini. Sissì, proprio lei, richiamata sulla vetrina e nella tenda di un negozio di calzature, proprio di fronte alla chiesa. Ah, cominciamo bene, penso.

Argomenti: 

Un calice di Calvados

Quando sono partito lo sai: ho saltato a piè pari la tua consegna. Poi mi sono immerso nell'apnea del viaggio, lungo le autostrade che mi portavano via da Rimini, te compresa. Un po' mi è spiaciuto, me ne rendevo conto quando canticchiavo con più vigore un pezzo o quando affondavo il gas per superare un'auto che mi avrebbe, poi, distanziato. Chose comme ça.

Argomenti: 

Piada e sceicchi

Ho inaugurato un altro sito, di Massimo Pironi, l'altro ieri la conferenza stampa di presentazione, giusto l'occasione per parlare un po' del lavoro di consigliere che Massimo ha svolto in Regione Emilia - Romagna e per lanciare il nuovo media. Verifico sala, proiettore e computer, mando le convocazioni e aspetto piacevolmente l'indomani: routine, penso. No. Il preavviso me l'ha dato Marco, a invito appena spedito: “cosa veniamo a fare?”.

Persone: 
Argomenti: 

In morte di Silvano Cardellini

Silvano Cardellini e Sergio Zavoli

L'ho incontrato per invitarlo a tenere una lezione di giornalismo, eravamo un pugno di ragazzini, qualcuno per età, tutti per esperienza, frequentavamo la “palestra” del settimanale Il Ponte e di lui sapevamo che era “il” cronista politico di Rimini. Silvano si negò. Ci rimasi male, perché non capivo, come avrei fatto, invece, anni dopo. Ci sono cose che non si insegnano, si assimilano o non si assimilano con il mestiere, nel corso degli anni, che non possono essere rinchiuse in un corso per ragazzini. Silvano non faceva il maestro, non metteva in piazza il suo fare, lo faceva e basta.

Media: 
Luoghi: 
Argomenti: 

Pagine

Subscribe to La casa di Kikko RSS